L’ictus (stroke) rientra tra le condizioni patologiche il cui decorso è strettamente legato al fattore tempo e per le quali la tempestività della risposta terapeutica svolge un ruolo decisivo sull’esito finale del paziente.

Insieme alla Società Cerebrovascolare Svizzera, alla Società Svizzera di Medicina d’Urgenza e di Salvataggio, alla Società Svizzera di Neurologia e all’Associazione Svizzera Soccorritori, l’IAS ha collaborato alla definizione delle linee guida svizzere per la fase preospedaliera in caso di ictus acuto.

La Società Cerebrovascolare Svizzera ha pubblicato questo documento nella rivista SWISS MEDICAL FORUM (versione francese) e nella rivista CLINICAL and TRANSLATIONAL NEUROSCIENCE (versione inglese). Entrambi i documenti sono ad accesso pubblico, cioè possono essere distribuiti liberamente.

Inoltre il 12 ottobre 2020 la Fondazione svizzera di cardiologia ha lanciato la sua campagna nazionale di prevenzione “Ricconoscere l`ictus. Salvare vite” con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sui sintomi più importanti dell’ictus e sul corretto comportamento da adottare in caso di emergenza, componendo immediatamente il numero 144.

Per maggiori informazioni: https://www.swissheart.ch/it