Intendiamo inviare informazioni a intervalli regolari e lo faremo tramite newsletter. La registrazione è possibile per tutti.
Puoi iscriverti alla newsletter qui.

Le direttive per l’accreditamento dei servizi di soccorso e le direttive per l’accreditamento delle imprese che effettuano trasferimenti (S3) e trasporto pazienti (S4), sono state adottate dall’assemblea plenaria del CDS. L’accreditamento secondo le nuove direttive sarà verosimilmente possibile a partire dal 3° trimestre 2022. Dopo il completamento dei manuali (2° trimestre 2022), il segretariato generale IAS sarà lieta di rispondere alle vostre domande. Le direttive per per l’accreditamento delle imprese che effettuano trasferimenti (S3) e trasporto pazienti (S4) saranno disponibili (1° trimestre 2022) anche in lingua italiana.

Le direttive per l’accreditamento dei servizi di soccorso 2022 (f)

le direttive per l’accreditamento delle imprese che effettuano trasferimenti (S3) e trasporto pazienti (S4) (f)

A fine 2018 iI Consiglio federale ha rivisto le prescrizioni sulla patente di guida. La maggioranza dei partecipanti alla relativa consultazione ha approvato le seguenti novità:

  • introduzione di una nuova categoria che autorizzi, tra l’altro, a condurre veicoli per iI trasporto di agenti di polizia, a prescindere da peso totale e numero di posti;
  • estensione delle categorie B, C e della sottocategoria C1 al traino di rimorchi per trasporti di assistenza medica effettuati dalla protezione della popolazione suI territorio nazionale, a prescindere daI peso.

Si procede quindi per tenere conto dell’esito ottenuto e dare seguito a una richiesta specifica del settore, permettendo altresì la parità di trattamento dei vari enti interessati.

L’IAS si è adoperata affinché anche i servizi d’ambulanza potessero beneficiare di questo cambiamento. Le presenti istruzioni entrano in vigore il 1. novembre 2021.

Potete trovare maggiori informazioni qui.

Siamo lieti di informarvi che la Meister ConCept GmbH assumerà l’amministrazione dell’Interassociazione di salvataggio – IAS a partire dal 1. agosto 2021. Tutta la corrispondenza e le richieste di carattere generale possono essere inviate direttamente all’ufficio di Aarau, mentre telefonicamente saremo raggiungibili come di consuetudine. Vi auguriamo una piacevole estate, il vostro team IAS.

Interassociazione di salvataggio IAS
Bahnhofstrasse 55
5000 Aarau

Ad inizio anno è stato pubblicato su JAMA lo studio PEACE è stato appena pubblicato (accesso aperto) ed è disponibile per tutti. Di cosa si tratta?

Le linee guida internazionali raccomandano un ECG a 12 derivazioni dopo ROSC (Return of spontaneous circulation), ma l’intervallo di tempo tra il ripristino della circolazione spontanea e l’esecuzione dell’ECG non è definito. È comune che l’ECG a 12 derivazioni eseguito immediatamente dopo il ROSC mostri segni di STEMI, ma quanti di questi sono davvero significativi per STEMI ?

Uno studio su tre paesi (I/A/CH) con partecipazione svizzera del Canton Ticino, ha analizzato gli ECG  post ROSC e relativi intervalli di esecuzione. Cosa hanno trovato? Ve lo lasciamo scoprire di persona ma il risultato è interessante e induce ad ulteriori approfondimenti in vista delle future linee guida post-ROSC.

L’ictus (stroke) rientra tra le condizioni patologiche il cui decorso è strettamente legato al fattore tempo e per le quali la tempestività della risposta terapeutica svolge un ruolo decisivo sull’esito finale del paziente.

Insieme alla Società Cerebrovascolare Svizzera, alla Società Svizzera di Medicina d’Urgenza e di Salvataggio, alla Società Svizzera di Neurologia e all’Associazione Svizzera Soccorritori, l’IAS ha collaborato alla definizione delle linee guida svizzere per la fase preospedaliera in caso di ictus acuto.

La Società Cerebrovascolare Svizzera ha pubblicato questo documento nella rivista SWISS MEDICAL FORUM (versione francese) e nella rivista CLINICAL and TRANSLATIONAL NEUROSCIENCE (versione inglese). Entrambi i documenti sono ad accesso pubblico, cioè possono essere distribuiti liberamente.

Inoltre il 12 ottobre 2020 la Fondazione svizzera di cardiologia ha lanciato la sua campagna nazionale di prevenzione “Ricconoscere l`ictus. Salvare vite” con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sui sintomi più importanti dell’ictus e sul corretto comportamento da adottare in caso di emergenza, componendo immediatamente il numero 144.

Per maggiori informazioni: https://www.swissheart.ch/it

Con grande piacere vi inoltro lo studio “Out-of-hospital cardiac arrests and mortality in Swiss Cantons with high and low COVID-19 incidence: A nationwide analysis” apparso su Resuscitation Plus e che costituisce la prima pubblicazione di dati SWISSRECA. A nome mio e del Prof. Angelo Auricchio, Direttore scientifico di Fondazione Ticino Cuore, desidero ringraziarvi per la vostra collaborazione e la qualità del lavoro svolto. Un registro ha soltanto regione di esistere se produce anche le informazioni che tanto abbiamo bisogno per ottimizzare il sistema e in definitiva la presa a carico terapeutica dei nostri pazienti.

Out-of-hospital cardiac arrests and mortality in Swiss

Qual è la figura professionale più rappresentata nel sistema di soccorso svizzero? I nostri elicotteri di soccorso sono gli unici ad essere disponibili 24/ 7?  Tutte le centrali per l’allarme sanitario urgente utilizzano algoritmi di interrogazione standardizzati?

Scoprite la posizione della Svizzera nella gestione pre-ospedaliera dell’arresto cardiaco rispetto ai Paesi europei. Nella panoramica pubblicata il 19 ottobre sul Scandinavian Journal of Trauma, Resuscitation and Emergency Medicine troverete molte informazioni interessanti.

Description of Emergency Medical Services, treatment of cardiac arrest patients and cardiac arrest registries in Europe